Repertorio

Periodi storici e autori preferiti nella costruzione del nostro percorso musicale.

Le origini (1995-1997)

Dal punto di vista del repertorio abbiamo cominciato con leggere pagine della letteratura profana cinquecentesca che, per alcune caratteristiche di accordalità e omoritmia sembravano propedeutiche a più aspri sentieri polifonici. Con lo spettacolo intitolato Christmas Carol's ci siamo dedicati in particolar modo al repertorio natalizio tradizionale.

I primi cinque anni (1998-2003)

L'esperienza con l'orchestra, molto formativa e interessante, va di pari passo con lo studio di un 'nostro' repertorio che si concentra prevalentemente sulla polifonia cinquecentesca dei grandi autori (Palestrina, Ingegneri, De Victoria) e affronta anche lo studio del madrigale (Marenzio, Monteverdi), prestando attenzione, d'altra parte, anche al Novecento storico (Hindemith, Poulenc, Stravinskij). Prosegue, estendendosi, la nostra attività concertistica, che tocca varie città e paesi della Sardegna, con diversi programmi monografici ed antologici.

Arrivando al decennale (2003-2008)

Il repertorio arrivando al decennale

Negli ultimi cinque anni abbiamo ampliato il nostro repertorio fino a comprendere sia diverse pagine di musica barocca (Monteverdi, Telemann, Scarlatti) sia diverse composizioni legate più strettamente alla contemporaneità (fra queste opere di Bettinelli, Scattolin e altri compositori attivi in questi decenni). Sperimentiamo anche differenti formazioni a seconda del repertorio. Prosegue la nostra attività concertistica, con una particolare attenzione ai programmi che, di regola, presentiamo in anteprima nella rassegna cittadina Mercoledì a Palazzo Regio, alla quale partecipiamo con continuità.